Poche ore sono trascorse dallo spegnimento dell’ultimo riflettore del tradizionale appuntamento di fine anno con la CarMax Camaldolese; ma ancora forte è l’eco dell’entusiasmo respirato ieri sera in uno dei gruppi societari della Campania di alto spessore qualitativo: e quando si parla di qualità non ci si riferisce ad un indubbio valore tecnico dei diversi componenti che arricchiscono la squadra, ma ancor di più al valore umano che da sempre contraddistingue un direttivo capace di partire, con umiltà, da piccole pretese per arrivare a grandi sogni. Il tutto sempre e solo sulla scia della coerenza, assiduità e rispetto, tra di loro e nei confronti di tutti.

Gerardo De Luna, il Presidente, accompagnato dal fido Vice Presidente Marco Landi, e gli insostituibili dirigenti (Michele Russo, Carola Barone, Stefano Sabbatella e Iasparro Orazio) hanno saputo ancora una volta convogliare l’impegno di tutti in un momento di grande convivialità, prestigio personale, ma soprattutto condivisa emozione. 

A Gerardo, certamente, va riconosciuto il merito di averci creduto anni fa e di aver saputo condurre nella piena democrazia un gruppo in cui tutti sentono il bisogno di onorare la canotta, ma nella consapevolezza di poterlo e doverlo fare nella massima libertà.

Non sono mancati anche i giovanissimi del settore dell’Atletica Leggera, spaziando tra gli Esordienti 5 ed 8, fino ad arrivare alla categoria Cadetti, dove nell’ultimo anno si è distinto il caparbio Simone Romeo con la sua presenza sui 2000m ai Campionati Italiani.

Targhe e premi di prestigio, tra classifiche parametriche, di quantità e qualità che hanno visto premiare per ognuna di esse ben 20 atleti per volta:

  • Classifica di quantità: a vincere è Vito Dibello, seguito dall’argento di Gianfranco Donnarumma ed i bronzo di Cosimo Ciao;
  • Classifica parametrica maschile: Vincenzo Faggiano, Andrea Crescenzo e Leonardo Divito;
  • Classifica parametrica femminile: a vincere è la sempre brava Maria Carmela Langone, seguita da Carmen Trezza ed Angela Vespoli;
  • Classifica di qualità: si conferma il più volte campione italiano Gilio Iannone, capace di chiudere il 2023 con il suo sesto titolo da SM35. Ma dietro le spalle di un grandioso atleta, si difendono benissimo l’argento Giovanni Vitolo ed il bronzo Antonio Mangano.

Ma tolti i momenti burocratici, il Gran Gala della CarMax si è concluso – come sempre – nel clima festoso, ballerino e leggero con cui questo prestigioso team è pronto a lanciarsi nel 2024.