Se il futuro ha il cuore antico, come sosteneva il buon Carlo Levi, allora Buccino è proprio il borgo giusto da visitare; se poi tutto questo lo si esalta con una gara podistica che sa conciliare il momento turistico con quella aggregativo dello sport, allora stiamo sicuramente parlando della Corsa della Madonna.

Il secondo appuntamento, dopo un lungo passato di cui si forgia questa manifestazione, si ripete nel numero di iscritti, con circa 170 atleti allo start di questo pomeriggio buccinese: Giovanni Salimbene ed Angelo Capo, fianco a fianco, hanno saputo riproporre questa manifestazione che va a contemplare la festa patronale dedicata alla Madonna. Bello, infatti, il clima di festa che vede centinaia di persone lungo il Corso principale della parte storica della città, pronta a vivere il cuore vero dell’evento. Qualche piccola modifica sul percorso ha inoltre garantito la possibilità di vivere costantemente le fasi salienti della gara, con ali di pubblico a destra e a sinistra che hanno saputo fare la differenza.

LA GARA

Intorno alla 18 lo start ufficiale ad opera della pistola del Gruppo Giudici Gare: il sindaco Pasquale Freda e l’Ass. alla Cultura Anna Franca Ferraro, insieme all’Ass. allo Sport Massimo Carbone, in prima linea a gustarsi l’intero evento, lasciandosi coinvolgere e prendere dall’adrenalina del momento agonistico.  Tre i passaggi ufficiali sotto l’arco di partenza ed arrivo: il primo molto breve a circa 400mt dal via, il secondo intorno ai 3200m, per chiudere infine con il traguardo finale ai 10km esatti.

GARA MACHILE. Sempre molto vicini, sempre in gruppo ai primi passaggi di gara: sono in quattro a guardarsi le spalle, con Abdellah Latam (International Security Service) ed Hajjaj El Jebli (Atletica Vomano) guardinghi nelle prime file, mentre Gilio Iannone (CarMax Camaldolese) ed Ali Akinou (CarMax Camaldolese) inseguono marcando molto stretto. Un bellissimo momento spettacolare, con l’indecisione fino agli ultimi istanti su chi avrebbe potuto firmare questa seconda edizione:

alla fine l’esperienza e la bravura di Latam hanno la meglio, che con un semplice allungo anticipa l’inseguitore di appena 6 secondi, chiudendo sui 31’42”. Alle sue spalle un ritrovato El Jebli che con molta leggiadria prende questo argento sul passo del 3’10”/km. È l’Italia a salire sul terzo gradino del podio, con l’impeto di Gilio Iannone che sbaraglia la concorrenza e va via al traguardo chiudendo in 32’39”. Quarta e quinta piazza vanno rispettivamente ad Ali Akinou e Azeddine Majdoubi (CUS Parma).

GARA FEMMINILE. Nessun dubbio su chi possa vincere questa edizione, grazie ad un passaggio di questo talento puro che è capace di chiudere nelle prime 10 posizioni maschili: Elvanie Nimbona (CarMax Camaldolese) non ha bisogna di presentazione e la sua bravura stasera si è vista in questo 34’59” che promette bene per il prossimo futuro di questa ragazza. E parlando di futuro, promettente è anche quello di questa giovanissima Rebecca Volpe (Alteratletica Locorotondo):

Rebecca chiude sui 37’ e pochi spiccioli, dimostrando il valore tecnico di cui è capace con un passo di 3’42”/km su un percorso per nulla facile. Chiude sul terzo gradino la nostra Francesca Palomba (Caivano Runners) che, rinunciando sportivamente all’inseguimento su Rebecca, mantiene il piazzamento chiudendo sui 40’21”. La rosa femminile vede Filomena Palomba (Caivano Runners) chiudere in quarta posizione e Giusy Lamula (Atletica Teverola) in quinta posizione.

La classifica di società vede la vittoria netta della CarMax Camaldolese, che tra l’altro si proclama vincitrice anche del Circuito del Sole.

Un museo a cielo aperto questa Buccino; una piacevole scoperta che ingloba l’Antica Volcei: un tessuto connettivo tra passato e presente, epicentro nel corso del tempo di scambio culturale. Ma soprattutto crocevia di tanta gente che l’ha attraversata. E questa sera almeno 170 persone l’hanno assaporata in lungo ed in largo, ed un pezzo di Buccino è sicuramente rimasto nel cuore di chi stasera lo ha fatto battere al ritmo della seconda edizione della Corsa della Madonna.

Info/Curiosità